Naviga verso abitazioni a prezzi accessibili

Navigazione

|

Sondaggio RSI: 66% Sì a più abitazioni a prezzi accessibili

Un ampio consenso all’iniziativa a favore di alloggi a prezzi accessibili conferma la preoccupazione di una larga fascia della popolazione in merito all’aumento delle pigioni e alla mancanza di alloggi a pigione moderata, e questo in linea con i risultati a livello comunale e cantonale di precedenti votazioni in materia. Nelle prossime sette settimane gli iniziativisti intensificheranno le azioni a favore del SÌ il prossimo 9 febbraio 2020, che consentirà di dare una svolta alla politica dell’alloggio.

In base al primo sondaggio della RSI, pubblicato oggi, il 66% dei votanti è favorevole all’iniziativa per “Più abitazioni a prezzi accessibili”, ciò che dimostra la necessità di intervenire perché vi sia un maggior numero di abitazioni a pigione moderata.

Il risultato non sorprende. Dal 2010 sono state 71 le votazioni comunali e cantonali in merito, 41 delle quali con esito favorevole all’alloggio accessibile (quasi il 60%). In 10 delle maggiori città (Zurigo, Ginevra, Basilea, Losanna, Berna, Winterthur, Lucerna, San Gallo, Lugano e Bienne) i tre quarti delle 24 votazioni si sono espresse favorevolmente sulla questione. E il sostegno cittadino si sta diffondendo all’intero territorio svizzero: un problema di scala nazio-nale quello della mancanza di appartamenti a prezzi moderati e del costante aumento delle pigioni. Confederazione, cantoni e comuni sono chiamati ad agire per migliorare la situazione degli inquilini e promuovere alloggi di utilità pubblica è una misura di comprovata efficacia.

Sostengono l’iniziativa per “Più abitazioni a prezzi accessibili”: l’associazione svizzera inquilini ASI, le Cooperative d’abitazione svizzere, il partito socialista e GISO, i Verdi/giovani verdi, l’Unione sindacale svizzera, HabitatDurable (proprietari responsabili), l’unione nazionale stu-denti universitari USU, la federazione svizzera delle associazioni dei pensionati FARES, l’associazione per la difesa dei diritti dei pensionati AVIVO, AvenirSocial associazione profes-sionale svizzera delle professioni sociali, l’esercito della salvezza.

Altri articoli

|

Le città esigono una politica dell’alloggio più accessibile

line

L’Associazione Inquilini è delusa per la bocciatura dell’iniziativa popolare «Più abita-zioni a prezzi accessibili». Ora i contrari devono passare dalle parole ai fatti e agire soprattutto nelle città e nei cantoni dove l’iniziativa è stata accolta, rafforzando rapi-damente le misure necessarie a favore di più abitazioni a prezzi accessibili.

|

E ora uniti per più abitazioni a prezzi accessibili

line

Il 9 febbraio prossimo saremo chiamati a votare a favore di un maggior numero di abi-tazioni a prezzi accessibili. L’ha deciso oggi il Consiglio federale. Oltre cento persona-lità si sono già pronunciare a favore dell’iniziativa popolare sul sito www.abitazioni-accessibili.ch in tutte le lingue nazionali.

|

SÌ a più abitazioni accessibili. Stop agli speculatori

line

In svizzera molte persone faticano a trovare un’abitazione alla portata delle loro risorse a causa dell’aumento delle pigioni e di società immobiliari alla ricerca di profitti sempre maggiori. L’iniziativa “Più abitazioni a prezzi accessibili”, sottoposta al voto il prossimo 9 febbraio, promuove l’edificazione di utilità pubblica, non soggetta alla speculazione. Oggi, in una conferenza stampa comune, una larga alleanza ha illustrato le ragioni a favore di un chiaro SÌ il 9 febbraio.