E ora uniti per più abitazioni a prezzi accessibili - E ora uniti per più abitazioni a prezzi accessibili

Naviga verso abitazioni a prezzi accessibili

Navigazione

|

E ora uniti per più abitazioni a prezzi accessibili

Il 9 febbraio prossimo saremo chiamati a votare a favore di un maggior numero di abi-tazioni a prezzi accessibili. L’ha deciso oggi il Consiglio federale. Oltre cento persona-lità si sono già pronunciare a favore dell’iniziativa popolare sul sito www.abitazioni-accessibili.ch in tutte le lingue nazionali.

L’iniziativa riunisce un’ampia alleanza di associazioni di cooperative di abitazione, di inquilini, di proprietari, di sindacati o partiti, di organizzazioni di giovani o persone anziane. In rappresen-tanza di questa larga coalizione i comitati regionali stanno organizzando le azioni in vista della campagna.
Sul sito internet dell’iniziativa sono pubblicate le dichiarazioni delle persone note o direttamen-te interessate, che sono convinte delle soluzioni proposte a favore di pigioni alla portata di tutti.

L’appello all’azione è ormai lanciato e ognuno può unirsi con la propria testimonianza o iscri-versi per ricevere la newsletter e prendere attivamente parte alla campagna. Sul sito www.abitazioni-accessibili.ch, è pure pubblicato un argomentario, con le risposte alle doman-de più frequenti sulle proposte politiche dell’iniziativa.

Sottoposta al voto del popolo e dei cantoni il 9 febbraio 2020, l’iniziativa « Più abitazioni a prezzi accessibili » consentirà di avere in Svizzera un alloggio di utilità pubblica ogni dieci al-loggi di nuova edificazione. A tal fine concederà a cooperative, fondazioni o enti pubblici un migliore accesso ai terreni idonei, prevedendo a favore dei cantoni, ma soprattutto dei comuni che lo desiderano, un diritto di prelazione sui fondi messi in vendita sul mercato. In questo modo vi sarà in tutto il paese un numero maggiore di abitazioni a prezzi accessibili.

Altri articoli

|

Le pigioni sono piene, ma le case restano vuote

line

In Ticino l'anno scorso quasi mille case sfitte in più rispetto al 2016. Il 27,8% di queste è di recente costruzione. Carobbio: ‘Mancano alloggi a pigione moderata’

|

Nessun segnale distensivo: le pigioni non scendono

line

I dati dell’ufficio federale di statistica pubblicati oggi confermano: il prezzo dell’alloggio negli ultimi anni si è evoluto solo verso l’alto e rappresenta un onere esorbitante per le risorse degli inquilini. Un aumento di mezzo punto in un anno e del 17,6% dal dicembre 2005. L’iniziativa “Più pigioni a prezzi accessibili“ dell’associazione svizzera inquilini viene in aiuto.